Sessioni e facilitazione

Facilitare i cambiamenti e le sfide della vita è possibile!

La facilitazione orientata al processo o Processwork (da noi tradotto Arte del Processo) ti permette di esplorare il potenziale creativo e trasformativo di ciò che stai vivendo, che stanno vivendo le persone a te vicine o l’ambiente in cui ti trovi.

Desideri saperne di più? 

Conoscila da più  vicino. Esplorala personalmente!

FACILITARE TE STESS*, LE PERSONE E IL MONDO CHE TI CIRCONDA

Facilitare significa raggiungere la consapevolezza necessaria per utilizzare e trasformare, anziché reprimere o emarginare, le esperienze che ti causano disagio o disturbo: problematiche individuali e/o collettive, fisiche e psicologiche, relazionali, personali, professionali, sociali, culturali, politiche e/o spirituali.

UN APPROCCIO INNOVATIVO E RIVOLUZIONARIO

Sintesi delle più evolute conoscenze di psicologia, fisica quantistica e scienze della comunicazione e dell’informazione, spiritualità e saggezza sciamanica e alchemica millenarie: l’Arte del Processo potrà aiutarti a trovare un senso e un significato più profondi, una via di trasformazione e realizzazione verso una maggiore consapevolezza di te stess*, attingendo alla saggezza insita negli eventi che stai vivendo e al potenziale creativo e trasformativo di ogni tua esperienza.

PERCHE’ UNA SESSIONE DI FACILITAZIONE?

Una sessione o un ciclo di sessioni di Arte del Processo o Processwork possono offrirti supporto e guida per:

  • Cogliere informazioni sottili e messaggi importanti per dare senso e significato alla tua esperienza di vita
  • Connetterti con l’intelligenza profonda che sta dietro ogni esperienza
  • Conoscerti e rapportarti con l’interezza di ciò che sei
  • Acquisire gli strumenti, la consapevolezza e il giusto spirito
  • Ottenere una visione d’insieme, non frammentata, della tua vita
  • Sapere come ascoltare, addestrare e preparare te stess* e gli altri a raggiungere obbiettivi, adattarsi ai cambiamenti e sostenere le sfide della vita
  • Familiarizzare con ciò che non conosci
  • Trasformare i conflitti
  • Godere del piacere e della forza di condividere e co-creare un mondo migliore
  • e altro ancora…

 

  • Cogliere importanti informazioni e i messaggi anche più sottili della tua esperienza quotidiana e sviluppare maggior consapevolezza sia al livello conscio (nella oggettiva realtà del consenso) che a quello più sottile e profondo della tua parte soggettiva e sognante, di cui sei meno consapevole ma che influenza e condiziona massicciamente il tuo pensiero, la tua vita emozionale e relazionale, il tuo comportamento e anche quello altrui nei tuoi confronti.
  • Connetterti con la Mente del Processo, l’intelligenza profonda dietro ogni fenomeno vitale, ovvero con l’Essenza delle cose, per conoscere il significato profondo delle tue esperienze e riceverne sostegno, orientamento e guida: sintomi fisici, sogni, dinamiche di relazione intra-personale, inter-personale e trans-personale individuali e collettive che stai vivendo al momento o anche di lunga data contengono in sé profonde intuizioni e soluzioni.
  • Imparare a relazionarti con l’interezza di te stess*, riconoscere e apprezzare i tuoi limiti, il tuo rango e i tuoi privilegi al fine di usare il tuo potere personale in maniera più consapevole e costruttiva.
  • Acquisire gli strumenti, la consapevolezza e lo spirito giusto per attivare processi trasformativi e trovare insieme soluzioni che possano seguire e favorire il corso naturale delle cose e armonizzarsi con la natura profonda degli eventi, che siano il frutto di un ascolto di insieme e di tutte le sue parti e che, proprio per questo, possano essere massimamente inclusive, accessibili e sostenibili anche nel lungo periodo.
  • Ottenere una visione d’insieme del momento che stai vivendo e del tuo processo vitale a breve, medio e lungo termine, entro cui nutrire sogni, pianificare progetti e attuare azioni concrete e comportamenti funzionali che abbiano a cuore il tuo benessere quanto quello delle persone e dell’ambiente in cui vivi, ispirati ai valori di comprensione e compassione per ogni aspetto dell’esperienza umana, di accoglienza e valorizzazione della diversità in ogni sua manifestazione, per una democrazia profonda dentro e fuori di te.
  • Apprendere come ascoltare, allenare e preparare la mente, il corpo, lo spirito e le relazioni ai cambiamenti e alle sfide in atto al momento, a quelle che ciclicamente tornano a ripetersi o che naturalmente seguiranno.
  • Familiarizzare con l’ignoto è indispensabile per imparare a riconoscere e gestire quelle esperienze-limite che ti fanno sentire a disagio e in confusione di fronte a certe persone, inadeguat* e disorientat* in certe situazioni, che ti fanno, ad esempio, perdere il controllo provocandoti stati alterati,  difficoltà o impossibilità di relazione e azione, rabbia e frustrazione. Tutto quanto si manifesta attraverso una parte di te irrazionale, spontanea e incontrollata oppure per le vie imprevedibili e sorprendenti del mondo esterno, viene spesso percepito come disturbo, distrazione o impedimento alla realizzazione dei tuoi obbiettivi e al benessere delle tue relazioni. E’ possibile sviluppare la confidenza e la fiducia necessarie per trasformare quelle stesse difficoltà in opportunità di crescita interiore, realizzazione personale ed evoluzione collettiva.
  • Trasformare i conflitti, interiori, di coppia, di gruppo, (famigliari, in azienda, organizzazioni o istituzioni, comunitari, sociali, culturali) significa cominciare a dare voce a tutte le parti , a tutti quei sentimenti e quelle emozioni rimaste inascoltate e messe da parte con la loro sofferenza ma anche con tutto il loro potenziale creativo, in noi e negli altri. Supportarle nel trovare la forza e il coraggio di esprimere il loro punto di vista di fronte alle parti più forti e ‘al potere’, aiutarle a riconoscere e condividere il proprio potere e le proprie responsabilità, consente di sfogare le emozioni represse, negoziare obbiettivi e impegni futuri per il bene comune, favorire nuovi equilibri dinamici e apprezzare le risoluzioni temporanee raggiunte.
  • Godere del piacere e della forza di condividere e arricchire la nostra esperienza e quella altrui con spirito curioso e compassionevole, libero e responsabile, umile e coraggioso, capace di costruire in ogni istante il miglior mondo possibile nel presente, di ‘guarire insieme’ ogni giorno una parte delle ferite del passato e, grazie ai semi della consapevolezza creata insieme, di gettare le migliori basi per il tuo futuro e per quello dei tuoi figli.

 

LEARNING SESSIONS

Possibilità anche di Learning Sessions – Sessioni insieme di Facilitazione e Apprendimento di Processwork per coloro che pur non essendo studenti formali, desiderino lavorare su se stessi e allo stesso tempo apprendere tecniche e meta-tecniche da praticare e sviluppare per approfondire la consapevolezza di sé e delle proprie relazioni,  arricchire la propria esperienza formativa e competenza professionale, specie se già professionisti nel settore della facilitazione o interessati all’eventuale Percorso di formazione in Arte del Processo e Democrazia Profonda, oppure a partecipare ai Seminari Aperti della scuola.

FACILITAZIONE ORIENTATA AL PROCESSO: CON CHI E COME ?

Facilitatrici e facilitatori di Processwork sono preparati per affrontare ed esplorare con te qualsiasi aspetto della tua vita interiore ed esterna  – personale, professionale, relazionale, organizzativa, spirituale, artistica, socio-culturale, politica… – lavorare col corpo e con i tuoi sintomi acuti o cronici, sogni notturni, fantasie diurne ricorrenti, dinamiche di relazione, conflitti e problematiche che vanno dall’universo più intimo intrapersonale alla sfera di interazione professionale, aziendale, comunitaria, ambientale o istituzionale.

Di persona o via Skype. Il Processwork ti consente di ricevere sessioni di facilitazione sia di persona che via Skype con un o una processworker diplomat*, con uno studente o una studentessa avanzati, preparati e abilitati a dare sessioni di facilitazione sotto supervisione.

Cerca QUI! la tua facilitatrice o il tuo facilitatore orientat* al processo. Troverai una lista di processworkers italiani e stranieri appartenenti alla comunità internazionale di Processwork  e disponibili a concordare con te le migliori condizioni per entrambi per lavorare insieme. Lingue parlate: italiano, inglese, spagnolo, francese, portoghese, tedesco, swaili, e altre ancora.

Per ulteriori informazioni scrivici su artedelprocesso@gmail.com

 

AVVERTENZA IMPORTANTE!

Il rapporto tra studente e processworkers facilitatori delle sessioni personali è inteso svolgersi in forma del tutto privata e autonoma. La scuola pertanto è sollevata dalla responsabilità di tale rapporto il quale deve essere gestito esclusivamente tra cliente/studente e processworker facilitatore/trice. (leggi tutta la avvertenza QUI)

 

 

 

Annunci