Facilitatori e facilitatrici

AVVERTENZA IMPORTANTE!

Il rapporto tra studente e processworkers facilitatori delle sessioni personali è inteso svolgersi in forma del tutto privata e autonoma.

Lo studente è tenuto a:

  • scegliere un processworker facilitatore o facilitatrice per effettuare il monte di ore di sessioni personalì previsto dal suo piano di studi nella rosa dei processworkers diplomati, insegnanti o studenti avanzati messa a disposizione dalla scuola e pubblicati su questa pagina oppure uno esterno di sua conoscenza
  • contattare personalmente la facilitatrice o il facilitatore scelti attraverso i mezzi da questi messi a disposizione (email, sms, WhatsApp, telefono, Skype, ecc.)
  • programmare, concordare e aggiornare frequenza, ora e luogo (fisico oppure virtuale, ad es. Skype) delle sessioni
  • registrare le sessioni effettuate sul proprio Libretto dello Studente fornito all’inizio del percorso di studi.

La scuola pertanto è sollevata dalla responsabilità di tale rapporto, né risponde delle modalità che devono essere gestite esclusivamente tra cliente/studente e processworker facilitatore/trice.

E’ fatta eccezione per quei casi particolari, e solo quelli, in cui le circostanze manifestino carattere di estrema urgenza, complicazione e/o ripetuta difficoltà di reperibilità del processworker facilitatore/trice (sia che si tratti di studente avanzato, diplomato o insegnante della scuola stessa) o simili.

In tali casi lo studente è invitato caldamente a inviare una email ad artedelprocesso@gmail.com ove spieghi il suo punto di vista sull’accaduto, esponendo difficoltà e proposte in merito. Il team della scuola farà del suo meglio per facilitare il suddetto rapporto formativo e/o aiutare a trovare soluzioni alternative, laddove si manifestino le condizioni sopra descritte.

Facilitatori e Facilitatrici Orientat* al Processo per le vostre sessioni personali

Di seguito i facilitatori italiani e stranieri di Processwork  (insegnanti, diplomati o studenti avanzati abilitati alle sessioni) che hanno offerto la loro disponibilità a sostenere la scuola dando sessioni personali in italiano e in altre lingue, dal vivo o via Skype.

Studentesse e studenti avanzati Fase II – come ad esempio quelli della RSPOPUK (Reasearch Society for Process Oriented Psycology) di Londra – praticano il Processwork, vedono i clienti in studio privato; molti lavorano con gruppi e organizzazioni, conducendo attività di ricerca e tenendo seminari.

 

Ana Rhodes Castro, Peter Ammann

Ana e Peter sono due dei nostri insegnanti disponibili a dare sessioni agli studenti. Vedi il loro profilo e i contatti nella pagina dedicata agli insegnanti della scuola.

 

Nella lista che segue trovate i profili e contatti di:
Paola Pecoraro Esperson: stud. fase 2 – lingue: ita, ing, fra.
Gianfrancesco Sisto: stud. fase 2 – lingue: ita, ing, fra, spa, swaili.
Barbara Leuner Corpina: stud. fase 2 – lingue: ita,  ted, ing, fra, spa.
Rona Riberio: stud. fase 2 – lingue: ing, port.
Segie Barrientos: stud. fase 2 – lingue: spa, ing.
Ornella Cherti: dipl.- lingue: ita, ted, ing.
Beatrice Leone: stud. fase 2 – lingue: ita, ing, fra, spa.
Jennifer Kleskie: dipl., membro facoltà PW Institute – lingue: ing.
Brigitta Trimajova: dipl. – lingue: slov, ing, spa, fra, ita.

Paola Pecoraro Esperson

Paola Pecoraro Esperson

Appassionata studentessa e ricercatrice di musica , musicoterapia, psicologia, educazione e integrazione/inclusione delle diversabilità , per favorire la pace, Paola è italiana e studia Process Work Presso la RSPOPUK di Londra. E’ studentessa avanzata di fase II del Diploma e parla correntemente italiano, inglese e francese.

Vive a Londra , dopo aver frequentato per quattro anni i seminari previsti e superato gli esami di ammissione alla pratica terapeutica, ha iniziato a lavorare come psicoterapeuta e facilitatrice di Process Work, sotto supervisione della scuola di formazione. Ha completato il corso corso annuale di Facilitazione per Leaders organizzato da CFOR.

Musicoterapista , specializzata presso il corso quadriennale di musicoterapia di Assisi, con Master in Arte Terapia, musicista e compositrice, ha lavorato per 18 anni come insegnante specializzata e musicoterapista per i bambini con bisogni educativi speciali, dedicandosi all’itegrazione e all’inclusione delle diversità, teorizzando e applicando la Musicoterapia di gruppo per l’integrazione. E’ stata fondatrice e ideatrice del corso triennale di formazione i Musicoterapia della FORIFO, riconosciuto dal MIUR, presso il quale ha insegnato musicoterapia e supervisione e che ha diretto per 13 anni. Ha insegnato e condotto seminari di musicoterapia in diversi corsi universitari , tra cui il corso di musicoterapia per gli studenti di Logopedia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia ed i seminari per gli studenti di scienze dell’Educazione , presso l’Università di Roma Tre. Ho completato la formazione quadriennale in Core Energetica, per studiare e approfondire l’importanza della consapevolezza del corpo e delle emozioni che in esso “abitano”. Ha partecipato come relatore a diverse conferenze Nazionali ed Internazionali, scritto articoli e pubblicato in italiano e inglese il libro “Musicoterapia per l’integrazione” (Cajola, Esperson, Rizzo, 2008 Franco Angeli, RM). Ha esperienza in terapie individuali e di gruppo.

Email: paolaesperson.p@gmail.com

Gianfrancesco Sisto

Gianfrancesco Sisto è un frate francescano italiano di 48 anni innamorato e pro-vocato dalla propria e altrui diversità.

Ha studiato come odontotecnico ed ha poi seguito il suo sogno di essere un uomo libero come Francesco d’Assisi: un uomo che ha lasciato la famiglia, lo status sociale e la carriera per fidarsi dei suoi sogni, seguirli e iniziare un cammino nuovo che lo ha condotto tra i poveri e gli emarginati del suo tempo. E’ diventato frate francescano nel 1987.

Ha conseguito il Baccellierato in Teologia con una tesi sul “Dialogo islamo-cristiano nell’Africa sub-sahariana” ed un master in Teologia Spirituale con una tesi su “Il modello francescano dell’accompagnamento spirituale personalizzato”. Ha seguito corsi di formazione sui diritti umani e sull’ “Universal Periodic Review” a Ginevra presso l’ONG ‘Franciscans International’.

Il suoi sogni notturni e il discernimento sulla vita lo hanno portato a vivere in Africa per 16 anni (1994-2010), cambiando “lingua, popolo e nazione”. Ha vissuto in Tanzania con i Wasukuma, in Uganda con i Banyankole, in Zambia con i Nyanja-Chewa e in Kenya con i Kikuyu, i Luo e altre comunità. Il vivere al di fuori della sua area culturale e linguistica, lo ha aiutato ad apprendere e  apprezzare la ricchezza, la saggezza e la bellezza di cosmogonie e visioni del mondo, la storia e i racconti di altre culture, così come le sfide che esse comportano. Ha ricoperto anche ruoli di leader, formatore e insegnante.

E’ stato direttore dell’Ufficio di Giustizia, Pace e cura del Creato per la famiglia francescana a Nairobi (Kenya) e ivi ha contribuito al processo di riconciliazione dopo le elezioni del 2007 quale organizzatore di un open forum che ha coinvolto migliaia di giovani delle baraccopoli di Nairobi.

In quel contesto ha conosciuto la “facilitazione del conflitto” secondo il modello “Process Work” in un laboratorio animato da Anup Karia, insegnante “process work” nel Regno Unito.

Nel 2010 ha preso parte al programma intensivo della scuola di Process Work di Portland (Oregon) insegnato da Arnold e Amy Mindell e colleghi.

In Kenya ha seguito alcuni workshop organizzati dall’Istituto di “Deep Democracy” fondato da Max e Ellen Schupbach.

Gianfrancesco vive dal 2010 a Bruxelles, (Belgio) dove organizza corsi di formazione alla missione per gruppi internazionali, affrontando le problematiche della multiculturalità, la complessità dei privilegi dell’essere bianchi, la consapevolezza del rango e della diversità fondati nella scienza-arte del Process Work.

Come uomo gay ha lavorato con l’orientamento sessuale, l’omofobia interiorizzata e le credenze che hanno contribuito a plasmare la sua visione della vita. Questo lavoro su se stesso lo ha portato a sviluppare un profondo interesse sul concetto della democrazia profonda e delle tematiche relative alla diversità che sfidano, appassionano e impreziosiscono individui, gruppi, istituzioni e il mondo in generale.

Attualmente é studente di fase 2 a Londra presso la “Research Society of Process Oriented Psychology” fondata da Jean-Claude e Arlene Audergon, ed è abilitato a offrire sessioni di psicoterapia sotto supervisione.

Parla italiano, Inglese, Swahili, Francese e Spagnolo.

Email: gianfrancesco.sisto@gmail.com
Skype: giullare67

Barbara Leuner Corpina

barbara-leuner-corpina-foto.256x256.jpg

Nasco a Zurigo nel 1965 e cresco nella svizzera tedesca, con i miei genitori ed un fratello maggiore di quattro anni. Dopo aver conseguito la laurea in economia aziendale, inizio ad acquisire esperienze professionali in diverse aziende medie e grandi (attive al livello nazionale e internazionale). In questa fase svolgo incarichi in ambito della gestione di progetti operativi e strategici, e al livello dirigenziale. Negli ultimi anni vari soggiorni all’estero, fra gli altri in Italia nel 2011-14. Parlo correntemente tedesco, inglese, francese, italiano, e capisco abbastanza bene lo spagnolo.

Nel 2002 avvio un’attività di consulenza nell’ambito dello sviluppo e del cambiamento aziendale e organizzativo, di team e della leadership, in ambienti non-profit e for profit. Mi occupo inoltre di coaching, di mediazione, di facilitazione con gruppi grandi e dello sviluppo e svolgimento di seminari in istituti professionali e scuole di business. Nel 2013 inizio la collaborazione con Lukas Hohler e altri colleghi, nel ruolo di facilitatrice degli “Empowered Programs” di GRUNDKRAFT. Da un bel po’ nasce il mio interessamento al campo terapeutico che apre un nuovo percorso di esperienze.

Nel 2008 scopro Processwork, che inizio ad approfondire in seguito, prima al DDI/USA (Deep Democracy Institute) con Max Schupbach et. al. e adesso all’IPA a Zurigo, come studentessa “cand. dipl. POP”. Processwork accompagna continuamente la mia vita e offre molte possibilità di supportare individui e team nell’ambito della mia attività professionale. Inoltre studio Processwork per attivare il mio contributo anche al livello pubblico, nell’ambito di temi sociopolitici.

Il mio sogno grande è che fra le persone possano emergere relazioni più fruttuose considerando le loro diversità e multiculturalità, e che così i dialoghi e le relazioni siano vissuti in modo più consapevole, più profondo e più percettibile.

In somma accompagno individui e gruppi negli ambienti più svariati. Supporto processi di trasformazioni e accompagno esperienze nell’ambito professionale e personale. Inoltre lavoro con sintomi corporali e con stati di coscienza alterati. L’ambizione è che la vita possa rinforzare la propria vitalità e l’energia per confrontare le sfide quotidiane più piacevoli.

LU International Consulting GmbH
Laurenzenvorstadt 79
CH-5000 Aarau

Rona Riberio

Rona Ribeiro ha lavorato a livello internazionale per più di sette anni come facilitatrice con individui, relazioni e gruppi, ed è una studentessa avanzata di Processwork. Rona ha una vasta esperienza di lavoro con la diversità e gente di molte culture diverse.
Parla perfettamente inglese e portoghese, e capisce lo spagnolo.
Rona offre sessioni via Skype, ed è particolarmente apprezzata per il suo calore, intuizione ed efficacia.
Per una prima chiacchierata, contattatela:

Email: rona_terra@hotmail.com,
Skype: ronaterra
Whatsapp:  +44 787657326

Sergi Barrientos

 Peix

“Se invece di negare imperfezione e vulnerabilità, le riconosciamo, esse possono anche diventare uno strumento di forza.”

Sergi è un appassionato studente di Barcellona che porta avanti i suoi studi di Fase 2 tra lo Spanish Process Work Institute e la RSPOPUK a Londra. Ha fatto parte di diversi programmi sulla leadership e sogna la diversità, l’identità e le relazioni.
Ha una lunga esperienza, essendo coinvolto in progetti in tutto la giustizia sociale e di comunità, e anche i suoi viaggi intorno al mondo ha aperto il suo cuore lo si collega con una grande diversità di culture e prospettive di vita.
In realtà egli lavora come terapeuta praticante in una cooperativa a Barcellona, e lavorare con i gruppi, sviluppando e collaborando a diversi progetti paralleli a Barcellona e in Europa con Trans e transgender comunità, Salute mentale, la gioventù, Prevenzione della violenza, e la costruzione della comunità.
Egli ha sostenuto diversi studenti nel loro modo di passare le fasi 1 esami in Spagna e Regno Unito, dando classi di PW e sostenere i loro processi.
Come chi è stato educato ai valori femministi, è importante per lui portare la prospettiva “Gender” nel suo lavoro ed esplorare come applicarla in forme diverse.
Lingue: inglese e spagnolo

Sono disponibile ad offrire sessioni di persona in Italia se fosse possibile organizzata tra gli studenti e la scuola per mettere a fuoco le sessioni in un fine settimana, forse, come una possibilità, stata coordinata nello stesso sei i vostri seminari, contribuendo in questo modo anche gli studenti a non devono viaggiare e pagare di più.

Email: peixpeixot@gmailcom

Ornella Cherti

foto Ornella Cherti & Husky

Ornella Cherti, diplomata in Psicologia Orientata al Processo.

Ho 20 anni di esperienza nel lavoro con le minoranze, con le problematiche “Gender”, il Team Coaching e sono stata incaricata di progetti educativi e educazione culturale da organizzazioni non-profit. Ho lavorato in varie istituzioni educative e trattato principalmente con giovani con problemi comportamentali e con le loro famiglie. Mi hanno sempre stato attratto forti emozioni, dove ho potuto utilizzare la pedagogia e l’arte del processo contemporaneamente. Nel 2012, mi sono trasferita in Finlandia e ho vissuto e lavorato 3 anni in una fattoria husky e dove ho realizzato un progetto di time-out per i giovani in crisi. Oggi vivo con il mio cane – un Alaskan Malamute (di nome Ilaka che è il mio co-coacher) di nuovo a Zurigo. Sto lavorando al momento come terapeuta e coach per i giovani. Parlo tedesco, italiano e inglese.

Email: ocherti@bluewin.ch                               tel. +41 (0)763032552

Skype: chertix

Beatrice Leone

Beatrice Leone

Beatrice Leone Ph.D., Formatrice, Facilitatrice e Coach, incontra la Deep Democracy nel Novembre 2011, in un seminario del Deep Democracy Institute, ad Amsterdam. Se ne innamora e decide di farne un percorso di vita e di crescita professionale e personale.

Attualmente è una studentessa appassionata di Fase II del Programma di Diploma del Deep Democracy Institute con cui condivide anche il ruolo di Executive Coordinator dal 2013, coordinando i seminari di Amsterdam e il corso intensivo annuale. Dottore di Ricerca in Sociologia delle Migrazioni e delle Culture, si dedica da anni al tema delle relazioni cross-culturali e della trasformazione dei conflitti come ricercatrice indipendente e formatrice, lavorando con associazioni, gruppi di professionisti in formazione, scuole. Come coach e facilitatrice è appassionata dell’invisibile: sentimenti, emozioni, tensioni, stati profondi in un individuo o in un gruppo sono la sua passione e la materia con cui ama lavorare, per arrivare a relazioni più sostenibili e soluzioni creative.

Durante il suo dottorato di ricerca ha affrontato il tema della partecipazione politica tra associazioni nazionali di immigrati che vivono in Italia e Venezuela. Ha anche studiato il tema della condizioni di vita tra i Rom in Italia e in Europa, seguendo l’approccio della Ricerca-Azione.

Come trainer collabora da molti anni con numerosi programmi di formazione professionale e con le scuole dando corsi per professionisti (consulenti, allenatori, insegnanti, operatori sociali, mediatori, psicoterapeuti, responsabili delle risorse umane) e gruppi di studenti delle scuole superiori, sui seguenti argomenti: rapporti interculturali, risoluzione di conflitti, facilitazione di gruppo, cittadinanza attiva, leadership.

Come facilitatrice lavorando in particolare con associazioni e organizzazioni no profit coinvolte in programmi di cambiamento sociale, cittadinanza attiva, intercultura, diritti sociali. Aiutando i gruppi a diventare più consapevoli dei loro sentimenti e delle loro esperienze sottili, al fine di approfondire i rapporti e trovare soluzioni più sostenibili.

Come coach pratica l’approccio della facilitazione orientata al processo e della Deep Democracy come studentessa del Deep Democracy Institute. È appassionata dell’invisibile: sentimenti, emozioni, tensioni, stati profondi in un individuo o in un gruppo sono la sua passione e la materia con cui ama lavorare.

Vive a Lecce. Parla italiano, inglese, spagnolo, francese.

Email: mariabeatriceleone@gmail.com

Jennifer Kleskie

foto Jennifer K

Jennifer Kleskie è membro di facoltà presso il Procersswork Institute di Portland, Oregon. Ha iniziato la formazione lì nel 1999 e ha ricevuto sia il Diploma in Processwork che un Master in Facilitazione dei Conflitti e dei Cambiamenti Organizzativi. Lavora con una Scuola Civile-Militare nelle Filippine per insegnare vie alternative alla comprensione dei conflitti. Ha anche i partner con le comunità che stanno sviluppando iniziative di pace e di sviluppo all’interno del paese. Come professionista di democrazia profonda, Jennifer lavora con persone, gruppi e organizzazioni al raggiungimento dei loro sogni più profondi, permettendo al conflitto di essere uno strumento per la trasformazione.

Email: jkleskie@gmail.com
Skype: jenniferula

Brigita Trimajova

brigita-trimajova-foto

Il mio nome è Brigit. Nel mio ruolo professionale io sono solita parlare di me come psicoterapeuta, coach e formatrice. Lavoro con le persone in diversi contesti: business e privato, crescita personale e clinico, individuale e di gruppo.Sono anche un membro del team organizzativo dell’Istituto Orientato al Processo della Slovacchia (POPI Slovensko). Sto partecipando agli attuali  programmi di formazione POPI: come coach  nella nuova coorte che sta andando per la laurea e come assistente ai nostri docenti di alto livello nel nostro primo programma. Rivesto anche i ruoli di terapista per la formazione, mentor e supervisore.

Sono diplomata in PW dal maggio 2015 e nella mia tesi di diploma ho trattato il ruolo della madre nella società e come questo influenzi l’individuo, la società e le dinamiche di rango relative a questo potente ruolo. È disponibile presso di me e se siete interessati, vi prego si prega di scrivermi personalmente, sarei molto felice di condividere e anche discutere l’argomento con voi.

Un po’ del mio background: ho studiato psicologia a Bratislava, e ho trascorso un anno a Bilbao, in Spagna, presso la Universidad de Deusto 1994-5, facendo un anno di psicologia. Qui è dove è avvenuta la mia connessione con la Spagna e con la lingua spagnola. Sono madrelingua slovacca, parlo fluentemente inglese, spagnolo, francese e conosco abbastanza bene la lingua italiana, la comprendo completamente, sono meno brava a parlarla. So che può essere utile nei momenti in cui siamo al limite con l’Inglese.

In passato ho lavorato in psichiatria, in seguito nel contesto imprenditoriale, per un periodo piuttosto lungo ho scritto articoli per riviste e mandato avanti un sito web di counselling per 4 anni. Al giorno d’oggi sono per lo più terapeuta e coach e ho molti ruoli relativi allo sviluppo personale e dei popoli.

Vivo con mio figlio e il mio compagno a Bratislava, in Slovacchia. Mi piace andare nella natura, lo sci, il nuoto e il mare. E quando ho tempo mi piace anche la pittura e altre attività creative.

La mia connessione col PW risale al 1992, quando ho partecipato al mio primo seminario con Ivan e Marianne Verny. Nel 1994 ho partecipato alla mio primo WW (Worldwork), poi nel 1995 ho preso parte all’intensivo a Portland, Oregon. Negli ultimi 20 anni ho partecipato a molti seminari ed eventi diversi sul PW. Durante 1995-1998 sono stata studentessa formale in Slovacchia, dal 2002  studentessa di Fase 2  presso RSPOPUK (la scuola di PW di Londra), fino al 2011 quando abbiamo aperto il programma di Bratislava e ho concluso i miei studi lì. Da allora sono anche coach nel nostro Istituto.

Brigita Trimajova, Dipl. PW, Bratislava, Slovacchia. Per ulteriori informazioni è possibile-viewhttp anche: //www.brigitatrimaj.sk/en/ o http://www.processwork.sk
E-mail: btrimaj@hotmail.com         Telefono: 0042 1917559820

 

 

Peter Lloyd

Peter Lloyd RSPOPUK advanced Phase 2 stud FOTO

La mia passione sono i sogni: come vivono nelle nostre vite “da svegli” e cosa rivelano dei nostri punti ciechi e degli schemi più profondi della nostra vita. Sono inoltre molto curioso ed interessato alle questioni che sottostanno a trauma, ansia, depressione e le difficoltà della vita.
Le aree in cui ho avuto difficoltà, ho imparato, sono cresciuto e continuo a crescere a livello personale e terapeutico sono: relazioni, questioni di genere e sessualità. Sto scrivendo la mia tesi su “Dio e la Terapia” e sto esplorando dove il Process Work sia un cammino spirituale. Il mio processo di apprendimento consiste nel lavorare sui limiti miei e dei miei clienti, nell’eterna novità di ogni momento.
Apprezzo particolarmente l’enfasi del Process Work sull’essere descrittivo – seguendo i segnali – e non prescrittivo – con risultati prefissati. L’influenza di Jung mi ispira continuamente, specialmente l’idea dell’individuazione  e l’influenza del mondo mitico sulle nostre vite. Imparare a fidarsi del nostro processo individuale (e di gruppo) porta meraviglia nella mia vita.

Ho vissuto 7 anni nella comunità di Findhorn negli anni novanta prima di tornare a Hong Kong, la mia città natale, per essere un giornalista e un redattore specializzato in notizie sull’ambiente e sulla spiritualità fondando e gestendo “Positive News Hong Kong” e “Holistic Asia”. Nel 2008 sono stato nominato ministro interconfessionale e l’anno seguente sono diventato un “Findhorn Fellow”, un gruppo di persone illustri collegate alla comunità di Findhorn che aiuta a creare soluzioni olistiche e sostenibili e di ispirazione alla situazione attuale del nostro mondo.

Nel 2016 sono tornato a vivere nella comunità di Findhorn in Scozia. Parlo inglese e tedesco.

Dal 2010 studio presso la RSPOPUK. Attualmente ricevo supervisione regolare come parte della mia formazione come studente supervisionato.

Contatti: email: ptlloyd65@gmail.com

web: www.peterlloydpsychotherapy.com/

Tel: +44-1309 690665 or Mob: +44-7516116443       skype: skypepeterhk